Arturo Vettori part of the art

DSC06891-1 Arturo Vettori

Arturo Vettori ha un fare signorile, quasi inglese nel suo atteggiamento pacato e riflessivo. La sua azienda si trova in una fascia collinare poco sopra Conegliano a San Pietro di Feletto più precisamente a Rua dove si trova l'Eremo camaldolese di Colle Capriolo, risalente al 1600, con le sue 14 cellette che sicuramente meritano una visita.

Nella zona più esposta al sole, lontano da tutti e da tutto nei silenzi più intensi, c'è la sua casa e i suoi vigneti. Un'azienda che si ridefinisce negli anni 90 sebbene sia di storia ben più lontana. Dalle parole di Arturo si coglie una grande passione per la sua terra e quel desiderio di riuscire ad interpretarla con il rispetto che luoghi incontaminati come questi richiedono. Inizialmente l'uva veniva prodotta e venduta alla cantina sociale ma ben presto Arturo si rende conto che era necessario uno sforzo maggiore per potere dare dignità e valorizzazione al suo lavoro. La casa è posta al centro dei vigneti ed è il luogo dove vive e dove vive la sua famiglia, per questo la ricerca di un rapporto sinergico autentico si rende necessario. I vigneti, con qualche decennio di vita, hanno un impianto fitto e non viene usato nessun tipo di diserbante nel sottofila. L'azienda ha optato per una lotta integrata a difesa delle colture per evitare il più possibile l'utilizzo dei fitofarmaci. Nella vita di Arturo Vettori si intersecano i valori della terra con quelli dell'arte che emerge da ogni angolo della casa. Un luogo da cui spuntano quadri, molti dell'autrice Sonia Ros, ed opere d'arte di ogni genere che sembrano parte integrante del mondo di Arturo. Oltre alla varietà della Glera, da cui viene prodotto il Prosecco Brut e un Extra Dry, Arturo Vettori coltiva con convinzione il manzoni bianco con cui ha un rapporto di sfida continuo. Il Manzoni è un vitigno che detta le regole del gioco, non permette distrazioni.

"Io produco Glera per fare Prosecco ma con il Manzoni ho un rapporto tutto diverso, lui viaggia su un binario diverso"

Assaggiamo il suo 2014 in Magnum dal fare autoritario. Al naso emergono le note agrumate di pompelmo candito e minerali apportate dal patrimonio legato al riesling. A dispetto di un'annata molto complessa, questo manzoni è un vero esempio delle alte potenzialità di questo vitigno veneto così affasciante quanto non compreso. Un vitigno che sembra essere sempre ai blocchi di partenza ma che non riesce mai ad imporsi convintamente nel mercato ma che avrebbe un ruolo tutto suo che lo attende. 


Az. Agr. Vettori di Arturo Vettori
Via Borgo America, 26 
31020 San Pietro di Feletto TV
Tel: 347 2401131
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Web: www.vinivettori.it


Autore: Sonia Ros

Iscriviti